giovedì 18 ottobre 2018

Il mese della zucca 2° parte


Questo mese per me rappresenta l'arrivo dell'autunno e con questa stagione arrivano anche  le zucche  sulla tavola, sia come pietanza sia come decorazione.  Chi come me ama apparecchiare  porta sua maestà "La Zucca" anche come ornamento sulla tavola. 
E devo dire che le signore del mio gruppo si sono davvero superate con questo tema. E' stato difficile perchè avrei voluto pubblicarle tutte ma non era possibile... alcune di loro erano veramente  particolari.
La mia scelta è stata su tre donne e le loro tavole, tutte diverse tra loro sia nell'allestimento che nei loro caratteri che secondo me si rispecchiano nella  mise place di questo autunno fatto di zucche e di colori che sono questa stagione ci riserva.
La prima è Annalisa, tra noi anche  conoscendoci solo virtualmente  c'è stato subito feeling.  Sotto tanti aspetti ci somigliamo: romantiche, sognatrici, legate alle tradizioni e amanti della casa e forse è stato questo che ha reso la nostra amicizia speciale. Grazie Annalisa

Ecco la presentazione di Annalisa: 

 Ciao ragazze, io sono Annalisa una donna di 46 anni, sposata con Fabio da 23, unico e solo mio grande amore da sempre e madre di Lorenzo 22 anni fidanzato con la dolce Benedetta, e Federico 15, due ragazzoni che io definisco I miei gioielli preziosi.È inutile dirvi che sono super coccolata dai miei uomini,che spesso mi regalano vestiti, scarpe,borse, perché sanno che sono un pochino fanatica.
Sono insegnante di scuola elementare, amo I bambini e dedico molto tempo alla scuola poiché, credo che, la mia professione sia più una missione che un lavoro. Mi piace leggere, essere sempre aggiornata e informata.L'onestà, la lealtà, il valore dell'amicizia, lo sguardo rivolto verso chi ha bisogno e la curiosità mi contraddistinguono.Ai miei bambini e ai miei figli ripeto sempre " Io possiedo sei onesti servitori, mi hanno insegnato tutto quello che so, I loro nomi sono:Cosa, Dove, Quando, Come, Perché, Chi." Fin da bambina osservavo la mia amata e bellissima mamma che lustrava la nostra casa, cucinava piatti succulenti e apparecchiava belle tavole anche solo per un caffè. È lei il mio modello d'ispirazione. È da lei che ho ereditato il mio amore per la casa, per I mobili antichi, per gli oggetti che hanno una storia, che negli anni '70 '80,quando molti compravano mobili di formica,lei e mio padre ristrutturavano con dedizione. Anni bellissimi quelli...in una casa enorme fatta di bambini che entravano e uscivano, di merende per tutti,di donne che, sedute davanti a un caffè, sceglievano e a volte ricamavano il corredo per le loro figlie,di stoffe naturali e pizzi preziosi, di pranzi della domenica, di libri da leggere e da studiare, delle primi e ingenui amori, di sogni... Una casa che presto è diventata vuota e un po vecchia...ma alla quale, 11 anni fa, io e mio marito abbiamo deciso di regalare un vestito nuovo. Un grosso sacrificio, fatto di tanto lavoro, recupero,amore e tanta soddisfazione per una casa grande,bella(per noi)con il giardino, a pochi passi dal centro e dove ogni particolare è stato scelto e curato da noi! È dagli esempi che si formano le persone ed oggi il mio mondo è questo: amore per la famiglia, amore per mio marito e I miei figli, I bambini, gli amici,i libri, la casa, I dolci e i pranzi succulenti, tavole apparecchiate e naturalmente biancheriaaa!!!!
La sua tavola è stata presentata così:

E sono 11 anni che abitiamo in questa casa, anni di sacrifici, di scelte contrastanti, di amore per una casa fatta costruire da mio padre e ristrutturata da noi...in questa tavola c'è tanto, I cuori simbolo di amore, la tovaglia simbolo dei sacrifici, le farfalle che ci hanno aiutato a sognare, la presenza del Signore e l'autunno, stagione tanto amata da me, il periodo in cui siamo entrati qui.
























Cristina: 

Mi chiamo Cristina, ho 49 anni e vivo al mare. Fortunata direbbero i più, se non fosse che ho una passione smisurata per le colline tra Langa e Monferrato, per cui vivo da straniera nel posto dove sono nata e vivo. Appena posso scappo nella casetta che adoro nella campagna astigiana. Insomma sono astigiana dentro! Ho un figlio di quasi 30 anni che mi prende in giro per la mia passione di allestire tavole nelle maniere più disparate e di cucinare con i fiori. Amo molto lo stile shabby chic ed il brocantage. Frequento mercatini dell'antiquariato ovunque ed ogni pretesto è buono per trovare qualche tesoro con cui decorare la mi casa e la tavola. In ogni cosa trovo un mondo; un mondo come quello di Alice, dove tutto è possibile ed un pochino strano...strano come me. Come Alice seguo un bianconiglio, anzi ho davvero una passione smisurata per i conigli che ho sempre tenuto in casa come animali da compagnia anche quando non era di moda. Ma amo anche i gatti, quei bei gattini come lo stregatto! Per contro, invece ho un cane, il vero padrone di casa, che sovrintende a tutti i miei allestimenti seduto in poltrona. Essere stata selezionata per il blog, mi ha reso molto felice, perché non sono mai sicura che "I miei pasticci" possano piacere e questa tavola ha per me un bel significato, purché è preparata con tutti pezzi di famiglia. I bicchieri e le alzati e sono della mia nonna che oggi avrebbe 112 anni, le posate sono di mia mamma ed i piatti riportano le iniziali della bisnonna. Posso dire che in questa tavola c'è un pezzo del mio cuore!

























Paola:

Mai pensiero fu per me più illuminante e vicino alla mia natura di esteta. Attratta sin dalla nascita da tutto ciò che è Bello,ho sempre ricercato nella vita la purezza e la simmetria delle forme, l'armonia e l'equilibrio delle cose, con la freschezza e la fragranza dell'entusiasmo e la gioia di vivere. La Bellezza ha a che vedere con Amore, Arte e Comunicazione. Ed ecco che unisco i puntini delle mie attitudini e si delinea nel tempo il mio percorso: studio all'Accademia di Moda e Costume di Roma, esperta di comunicazione outdoor, mi dedico da anni con smodata passione al design, all'arredamento d'interni (a tempo perso anche per le amiche), alla pittura e al collezionismo di antiquariato. Con uno sguardo sempre rivolto alle tendenze e agli stili che si avvicendano nei tempi. E come non declinare il mio senso estetico e queste mie passioni in Mise en place sempre nuove e diverse? Ogni volta è un'emozione! Un vero atto di amore rigenerativo per me stessa e per i miei ospiti. Circa tre anni fa ho anche creato un blog TABLELAND. Lo trovate su Pianeta Donna, ma per mancanza di tempo è rimasto in stand by. Conto di riprendere al più presto ora anche grazie a Monica che ringrazio per avermi ospitato sul suo bellissimo blog.
"Il dolore passa, la Bellezza resta" cit. Renoir



















Grazie Annalisa, Cristina e Paola della vostra collaborazione siete state gentilissime.

Spero che tutto sia stato di vostro gradimento e che possiate prendere spunto per una vostra cena o pranzo con i vostri cari.
Vi aspetto per il prossimo tema di novembre e mi auguro di ospitarvi nel mio piccolo salotto virtuale!
Buona serata
Baci Monica

mercoledì 17 ottobre 2018

Tavola con ferro di cavallo


Ecco giunto il momento del cambiamento. Questa sarà la mia ultima tavola in questa casa, sono pronta per una nuova avventura.... 
Devo ammettere che lascerò un pezzo del mio cuore in questa casa ma ho sempre pensato che "Casa" fossero le persone che la vivono e non le mura, perciò tra una lacrima e un sorriso lascio fare al destino. 
Spero di farvi vivere con me le emozioni della mia nuova dimora appena tutto sarà al posto giusto e con quella passione che mi contraddistingue  quando si parla di arredamento e tavole sono sicura che a breve tutto sarà al posto giusto.

In questa tavola come simbolo ho scelto il ferro di cavallo come buon augurio e vi racconto anche il perchè....
La città dove andrò  è  “a ferro di cavallo”.
Più che un amuleto, il ferro di cavallo, è un vero e proprio oggetto di culto della tradizione popolare. Ritenuto strumento portafortuna, lo ritroviamo appeso in casa o alla porta di molte dimore. Famosa è la leggenda di San Dunstano vissuto tra il 909 e il  988 d.C., un maniscalco che un giorno incontrò il diavolo. Satana gli chiese di  ferrare gli zoccoli del suo cavallo, ma il Santo ferrò quelli dei suoi piedi caprini, provocandogli atroci dolori. Dunstano tolse l’arduo peso al diavolo, strappandogli la promessa che in cambio, non sarebbe mai più entrato in una casa o in un luogo di lavoro dove si trovasse appeso un ferro di cavallo.
Questo ferro di cavallo mi è stato regalato alcuni anni fa da mio padre, l'aveva trovato in spiaggia e sapendo quanto mi piacciono queste cose che hanno una storia ha pensato di farmi un regalo gradito e così è stato, naturalmente io l'ho trasformato nel mio stile mettendoci delle rose essiccate nel centro!!!!
Con l'augurio che tutto vada come io e la mia famiglia ci auguriamo.




















Buona serata 
Baci Monica 

martedì 16 ottobre 2018

Le pigne in tavola sono di buon auspicio



La pigna fin da i tempi antichi è un simbolo di prosperità e abbondanza per la sua forma dove contiene tutti i suoi frutti " pinoli" spesso viene regalata agli sposi come buon augurio e io in questa tavola ho voluto dare un messaggio diverso. La tradizione agreste vuole che sia di buon auspicio regalare delle pigne legate assieme da appendere sopra la porta di casa , affinché possano portare del bene alla famiglia che la abita. Ed io le ho messe sulla tavola invece che sulla porta perchè è sempre attraverso una tavola che esprimo i miei sentimenti. Un buon augurio per i nostri nuovi progetti. 





















Buona serata e tante pigne nella vostra casa come buon auspicio.
Baci Monica 

martedì 9 ottobre 2018

Il mese delle zucche 1° parte

Buonasera,  oggi voglio parale di lei "la zucca"  penso che sia la regina dell'autunno in assoluto e per questo che spesso la troviamo come decorazione  sulla tavola e che il suo effetto è straordinaria. il tema del mese del mio gruppo "Tavole tra Amiche" è dedicato a LEI. Per questo farò più di un post con le tavole che saranno al centro di questo evento autunnale. 

Per presentare il mio gruppo ho scelto due donne forti ma allo stesso tempo dolcissime, mamme e moglie affettuose. Al nostro primo incontro sono arrivate con le loro figlie, due ragazze stupende con cui loro avevano un intesa speciale che solo delle donne con la"D" maiuscola posso avere con i propri figli. Loro amanti della loro casa e tutto quello che gira intorno ad essa si percepiva l'amore e i sacrifici che c'era nei loro racconti e tra risate e discorsi della vita quotidiana ho potuto costatare che dietro dei bravi figli c'è sempre una grande madre. Spero di rincontrarle presto per scambiarci ancora idee che riguardano la nostra  passione che ci accomuna "APPARECCHIARE UNA BELLA TAVOLA" perchè nelle piccole cose si arriva al cuore come hanno fatto loro con me. Grazie Stefania e Sipontina. 
Ora lascerò parlare loro attraverso le loro tavole e la loro biografia....  


Sipontina

DIFFICILISSIMO PARLARE DI ME PER ME.
Ci provo .😁 
Vivo a Roma ma sono nata in Puglia 54 anni fa e trasferita a Torino dove vive tutt'ora la mia famiglia d'origine.Ho lasciato la mia Torino quando sposai Angelo, ufficiale di Marina Militare oggi in pensione,per seguirlo in giro per l'Italia. Abbiamo due figli che sono il mio orgoglio ,i miei capolavori come li definisco io ,e non solo per le soddisfazioni professionali ma per i valori che dimostrano di avere .
La nostra cagnolina Glease è la compagna dei nostri giorni e la mia modella preferita 😍
Nel rincorrere il marito in giro per mare siamo approdati a Roma.
Mi sono dovuta occupata principalmente della mia famiglia tralasciando il mio aspetto professionale ma di questo non rimpiango nulla .Diplomata al magistrale e successivamente all'Istituto d'arte ho sempre ufficiosamente lavorato ,insomma non so stare ferma .Le passioni sono tante e non solo per le tavole ,la fotografia,la pittura ,il cucito,(l'abito da sposa e il mio qua sotto sono una mia creazione ) ,la pasticceria ,l'arredamento insomma non so dove collocarmi ,spazio dovunque e quel sant'uomo di mio marito ha sempre assecondato le mie passioni .
Nel creare ,e qui mi riferisco a qualsiasi arte ,cerco sempre di trovare la mia essenza , che mi permette di aprirmi agli altri ,è una sorta di comunicazione con chi mi sta accanto con un linguaggio diverso ,fatto di immagini e sensazioni .

La mia è una necessita quella di creare ,mi fa stare bene e mi mette in pace con me stessa
Sono un'appassionata di stoffe,non so più dove metterle , che nell'immaginazione mi fanno creare moltissimi utilizzi e finché non si trasformano rimangono li a farmi sognare.Dicono che sono solare e allegra mentre io mi sento tendenzialmente pessimista e sempre in lotta con la bilancia che non mi da tregua.
Un grande pensiero che con gli anni è cresciuto con me era la convinzione di essere sola o quasi nel mio mondo creativo ma in questo gruppo sto scoprendo di non essere l'unica ,anzi .😁
Felicissima di essermi presentata a tutte voi è inutile dirvi che questo gruppo crea dipendenza,quindi stacco e vado 

























Stefania

Salve amiche mi presento , ho 55 anni e sono sposata da 36 , ho 3 figli ,una ragazza di 35 anni ...Che proprio ragazza non lo è più e 2 gemelli di 31 ..sono una donna che non sa stare ferma , sono amministratrice della nostra impresa edile ,casalinga ,mamma di 5 pelosi ,amo coltivare il mio giardino e orto , ma il mio primo hobby è allestire tavole ...questa mia passione è nata molti anni fa , quando mia figlia era ancora una ragazzina e viveva a casa con noi ...lei apparecchiava e io cucinavo e la nostra sintonia era perfetta per farsi che i nostri uomini sentissero il nostro amore attraverso la tavola ben apparecchiata da mia figlia e i miei manicaretti che parlavano di me e della passione che avevo messo nel prepararli. La mia casa è sempre piena di amici e parenti le mie tavolate sono sempre numerose e ogni volta è una vera festa, amo far star bene chi si siede alla mia tavola e tutto è creato da me, avendo la fortuna di avere un bellissimo giardino dove curo i miei fiori con tanto amore e spesso si ritrovano sulle mie tavole cosi che accomuno le mie due passioni.
Grazie, è stato bello parlare un pò di me a tutte voi.


















Sipontina e Stefania non potevo non mostrare la vostra creatività attraverso solo queste due tavole, con il vostro permesso voglio condividere altre delle vostre meraviglie.....

Sipontina




















Stefania



















Non trovate che siano splendide?
Tutte si chiederanno quanto avranno spesso per queste tavole?
Fidatevi che con pochissimo si possono realizzare davvero delle opere d'arti come quelle di Stefania e Sipontina l'unico segreto è la passione e la creatività, svegliate quella che c'è in voi e vi aspetto per il prossimo post, chi sa che non ci sia una vostra tavola.
Buona serata
Baci Monica
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...