domenica 8 novembre 2015

Tavola Country "Profumo natalizio"

Ogni volta che realizzo una tavola penso alle persone che si devono sedere intorno ad essa, ai loro gusti, a un colore o a un oggetto che li rappresenti. E da lì comincio a dare vita al mio quadro come un pittore su una tela bianca. Sia che si tratti di un semplice momento in famiglia o con degli ospiti speciali, la tavola deve parlare di loro e anche un po’ di me, dell’amore che ho messo per decorarla e del momento creativo che c’è dietro ogni realizzazione.






. Ho sempre dato un nome alle mie tavole perché per me era come se avessero delle storie da raccontare. Il momento dello stare a tavola è un occasione di incontro, scambio di idee e di affetto e proprio per questo mi piace valorizzarlo grazie alla creazione di una tavola speciale, unica per ogni occasione. 





A tante persone capita di dover apparecchiare una tavola ma non sapere di preciso come disporre bene i vari elementi. È molto semplice, ci sono poche regole ma fondamentali: una delle cose più importanti è quella di avere una tovaglia perfettamente stirata e senza traccia di pieghe, da non sottovalutare è poi la posizione delle posate e dei bicchieri. La forchetta va alla sinistra del piatto mentre alla destra si devono disporre il coltello, con la lama verso il piatto, e il cucchiaio. I bicchieri vanno a destra del piatto davanti al coltello, devono essere almeno due, uno per l’acqua e uno per il vino. Il tovagliolo deve trovarsi a sinistra del piatto, mai sotto le posate.



. In questa tavola ho voluto ricreare l’atmosfera natalizia con elementi della tradizione come arance essiccate, cannella e anice stellato. Ho cercato di rievocare i profumi e le sensazioni dello stare insieme in armonia. Il nome che voglio dare a questa tavola infatti è “Profumo natalizio”.





L’idea è quella di realizzare delle decorazioni semplici e naturali, per questo ho utilizzato per il centrotavola dei rami secchi, un elemento che richiama il tema del focolare, fulcro della casa e della famiglia. 




. In questa tavola la disposizione delle posate è particolare e rappresenta una valida variante rispetto alle regole classiche. Forchetta, coltello e cucchiaio sono infatti riposti in un portaposate di juta alla destra del piatto, solo in questo caso è possibile mettere il tovagliolo sotto. Ho realizzato personalmente ogni portaposate, questo ormai è un tratto distintivo delle mie tavole, la mia firma.

















Buona serata 
Baci Monica 

mercoledì 4 novembre 2015

A casa di Monica

Buongiorno,

oggi vi voglio parlare della mia casa e di come è stata arredata.....
ogni singolo pezzo parla di me e della mia famiglia. Il primo ambiente che vi farò vedere  sarà la mia sala da pranzo - soggiorno.
 Mi sono sempre piaciuti gli spazi aperti e dove io posso guardare senza limite...




Questa vetrina era della nonna di mio marito, la prima volta che l'ho vista si trovava in un garage tutta impolverata  e messa in un angolo e vi dirò è stato amore  a prima vista... 
con molta pazienza io e mio marito l'abbiamo restaurata e da allora che ogni volta che la guardo sono orgogliosa ed è lì che tengo le cose più belle. Diciamolo che la mia preferita.




Questo specchio ha più di 100 anni, era di un armadio anch'esso della nonna...  la scrivania invece è stata acquistata da poco in un mercatino dove vado spesso a Pomezia, mi diverte molto andare sempre in cerca di qualcosa che poi  posso trasformare ....






Anche queste sedie le ho acquistate in un mercatino dell'usato e poi ridipinte e imbottite, sono 6 ma per ora ne ho realizzate solo tre. C'è una soddisfazione che non tutti riescono a comprendere nel modificare o trasformare degli oggetti che per alcuni sono ormai andati, brutti o vecchi invece per altri sono una meraviglia guardati in modo diverso.
Spero vi sia piaciuto questa piccola visita in casa mia, al prossimo post. 
Baci Monica 

martedì 3 novembre 2015

L'autunno sulla tavola

Volevo ricreare una tavola di campagna country chic. 







La tovaglia è una sopraccoperta di famiglia. Ricci, foglie e rami sono stati raccolti nel bosco e segnaposti realizza da me con dei centrini e il menù è tutto a base di zucca, funghi e salsiccia.




























Buona serata 
Alla prossima tavola, nel mio prossimo post inizierò con le decorazioni e mise en place natalizie.
Baci Monica 








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...